A Venezia o altrove Massimo Bertacchi

Per il ciclo di incontri culturali, la libreria La bottega di Manuzio ha ospitato venerdì 14 giugno 2019 la presentazione di «A Venezia o altrove – A Venezia o altrove ti ritroverò» Biblioteca Dei Leoni 2018, di Massimo Bertacchi. L’autore ha dialogato con Giacomo Garbisa.

Un affresco dello Stato da Mar veneziano, un incrocio di vite vissute sul filo dell’avventura in un romanzo che può sembrare frutto di fantasia ma che invece descrive fatti realmente accaduti e personaggi straordinari che appartengono alla storia di quegli anni. Una narrazione di ampio respiro che spazia dalla prigionia degli schiavi cristiani sulle galee turchesche a quella nelle prigioni algerine fino a quell’aspro confronto fra l’Oriente musulmano che sin da allora cercava di prevalere sull’Occidente cristiano. Nane, Matteo, Pietro e gli altri personaggi si muovono tra le mille difficoltà proprie di quel tempo, superandole sempre in modo credibile, talvolta animati da sincero spirito di amicizia, talaltra in preda a inganno e infamia. L’autore descrive La vita e i costumi veneziani con quella vivida naturalezza che abbiamo imparato ad apprezzare nel suo precedente romanzo (L’Oro di Candia, EDIBUS, 2013) e ci fa volare sopra l’incantata frenesia di Istanbul, il deserto nordafricano e le sue durezze, senza tralasciare le infinite solitudini marine, in una corsa contro il tempo che catturerà l’attenzione del lettore sino all’ultima pagina.

Massimo Bertacchi è nato a Sassuolo nel 1957. Consegue la maturità scientifica a Venezia. Laureato in Medicina e Chirurgia, esercita la professione di Odontoiatria nella sua città natale, pur avendo sempre mantenuto stretti legami e frequenti permanenze a Venezia. Nel 2013 pubblica il suo primo libro, L’oro di Candia, di cui questo romanzo è il seguito.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *